GRUPPO OPERATIVO

Nessuna immagine

TUTTE LE COPERTINE DEL MESE

Nessuna immagine

METEO & WEBCAM

meteo-small.jpg

Marcatura Trote

 

Il Centro visite Parco di Fanano è situato alla confluenza fra i torrenti Fellicarolo e Ospitale, lungo la strada che conduce al borgo di Ospitale

Venerdì 29 Marzo 2002, alle ore 21 presso il "Centro visite Parco" di Fanano, si è svolta la riunione relativa all'iniziativa:"MARCATURA TROTE" descritta di seguito Il Centro visite Parco di Fanano è situato alla confluenza fra i torrenti Fellicarolo e Ospitale, lungo la strada che conduce al borgo di Ospitale

Il giorno 16/03/2002, l’Associazione Pesca e A.S. (ex Fipsas) di Modena, su iniziativa della guardia Raffaele Banfi e dell’Ittiologo dott. Gibertoni, titolare della struttura ittiogenica di Collagna (RE), hanno proceduto alla marcatura di n° 210 capi di trote fario di ceppo atlantico di circa 20-25 cm di lunghezza.
Erano presenti anche i vigili provinciali di Modena e il dott. Gianaroli, collaboratore alla stesura della carta ittica della Provincia di Modena.
I quattro luoghi di immissione sono stati scelti in funzione di particolari esigenze tecniche ( vicinanza di affluenti e assenza di sbarramenti artificiali).
1) Ponte Strettara, torr. Scoltenna: n° 60 animali marcati con colore blu sul ventre.
2) Ponte Olina, torr. Scoltenna sopra la briglia a monte del laghetto di pesca a pagamento: n° 50 animali marcati con colore blu sul ventre.
3) A livello di via Cantonaccio a Fanano, torr. Dardagna: n°50 animali marcati con colore blu tra le pinne ventrali.
4) Ponte sul torr. Dardagna: n° 50 animali marcati con colore blu tra le pinne pettorali. La sostanza usata per la marcatura è assolutamente innocua sia per l’animale che per il suo eventuale predatore,(Uomo compreso), in quanto essa si limita alla sola presenza superficiale nel derma.
La sua permanenza nell’animale è condizionata dalla temperatura dell’acqua ( ad una temperatura di 11°C, la presenza della marcatura si protrae per almeno 6 mesi).
La tecnica usata non provoca dolore o alterazioni alcuna all’animale.
Tale esperimento protratto negli anni ci garantirà l’acquisizione di importanti dati che serviranno a migliorare le metodologie delle immissioni future.


Si richiede la collaborazione da parte dei pescatori perché mettano a conoscenza dell’eventuale cattura di questi esemplari, il servizio di vigilanza, telefonando a questo numero: 059/829086.

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti Maggiori Informazioni